Sport

Sport e Svago

Pula è immersa nella natura dai colori strepitosi e dai profumi mediterranei come tale ciò invoglia a trascorrere delle giornate all’insegna di sport e svago all’aria aperta.

Gli sport praticabili sono molteplici, tra cui corse e passeggiate a Piscinamanna in un bosco, tra la folta vegetazione e corsi d’acqua che formano cascate con acque cristalline.

sport e svago a pula

passando accanto alle strutture del Centro Polaris, ci conducono a dominare con la vista le valli comprese tra il Rio Palaceris e il Rio Montixeddu.

percorsi

qui, potete visionare il sito e poter aderire alle prenotazioni:

Lunghezza: circa 10 Km,
Dislivello in salita: circa 350 m,
Tempo: circa 5 ore
Partenza: ore 8 Parcheggio Banca CIS, lato viale Diaz, Cagliari.
Auto propria, scarpe da trekking, pranzo al sacco, acqua da bere.
Costo: €20 a persona
Adesioni entro le ore 20:00 di venerdì 23 NOVEMBRE al 3489305607

Questi percorsi sono percorribili anche in bicicletta.

sport e svago pixinamanna
sport e svago bici

Percorriamo insieme alcune tappe di questa fantastica avventura. Lasciato il mare e indossati abiti adatti per una escursione montana, non ci resta che scegliere la meta.

      Gli itinerari naturalistici possibili sono le foreste di:

     1-Gutturu Mannu (Comuni di Capoterra e Assemini);

     2-Pantaleo (Comuni di Santadi e Nuxis );

     3-Monte Nieddu (Comuni di Villa San Pietro e Sarroch);

     4-Pixinamanna (Comuni di Pula, Villa San Pietro e Sarroch);

     5-Is Cannoneris (Comuni di Pula, Domus de Maria, Villa San Pietro).

il sentiero del basso sulcis si sviluppa nei territori comunali di Villa San Pietro e Pula. Il sentiero si affronta infatti in due giorni di marcia, il cammino necessita di tende e pernottamento. Lo sviluppo del sentiero è di 26.5 km dislivello in salita circa 900 mt.

3- Monte Nieddu (2.451 ettari)

     A Monte Nieddu si accede percorrendo da Cagliari o da Pula, la SS. 195 – Sulcitana, fino a Villa San Pietro, svoltando poi al semaforo in direzione delle montagne. Flora e fauna sono immense Il territorio aspro e selvaggio è attraversato da stradine non asfaltate, a tratti fortemente accidentate, talvolta difficili da percorrere con una semplice utilitaria. Gli stretti sterrati che si inerpicano sulle pareti rocciose e scoscese comunque, non mancano, di tanto in tanto di regalarci qualche emozione, per l’attraversamento, non raro, di fauna selvatica (cinghiali o cervi)

     Splendidi oleandri allietano quasi per intero il vostro cammino da “Punta de Su Suinargiu” e Su Sperrimu, all’ingresso di questa particolare area montuosa, fino a “Su Medau ‘e Monte Nieddu“. Percorrere da maggio a settembre le vallate del Rio Nieddu, con l’oleandro in fiore, di certo vi regalerà piacevoli ricordi.

4- Pixinamanna (4.796 ettari)

     Questa località è raggiungibile percorrendo la SS. 195 – Sulcitana fino a Pula. Proseguendo in direzione di Is Molas ed oltrepassando il Centro Ricerche indicato come Polaris, si raggiunge la Caserma forestale di Pixina Manna.

     La foresta di Pixinamanna, confina a nord con le foreste di Is Cannoneris e Pantaleo ed a Nord-Est con Monte Nieddu e Gutturu Mannu. Qui è presente la macchia mediterranea per lo più formata da cisti, eriche, elicrisi, mirto ed oleandro, si alternano maestose querce da sughero, lecci e ginepri secolari. Le strade interne al bosco sono percorribili solo a piedi o in bicicletta, per via degli sbarramenti apposti all’ingresso di esse al fine di tutelare e preservare l’ambientale naturale. La parte bassa, mediamente a quota 100 metri s.l.m. è ricoperta di pino marittimo, mimosa e corbezzolo.

Tappe

Dalla Caserma di Pixinamanna o Caserma del rio Palaceris, così detta per la presenza dell’omonimo Rio, si prosegue a piedi in una strada sterrata che conduce alla Dispensa Tonietti (rifugio montano e punto di ristoro a m. 231 s.l.m.) Da quì è possibile proseguire fino a s’Arcu e Montixi (m. 642 s.l.m.) e volendo, anche fino a s’Arcu e s’Olioni per discendere poi il Canale de su Longufresu. Altri sentieri interessanti da segnalare, sono quelli che dalla pineta di Pixinamanna (a quota 100 metri s.l.m.), portano a Punta Conch’e Moi o Moio (475 m. s.l.m.), a Punt’ e su Genovesu (m. 528 m. s.l.m.), Punta Eva(quota 551 m. s.l.m.), Su Casteddu ‘e Mont’ e Sali e Punta Truba Manna, passando da “Su GiardinedduSu queste alture, oltre alla natura incontaminata, popolata solo da daini, cervi e cinghiali, è possibile scorgere antiche costruzioni nuragiche e ruderi di villaggi medievali.

Nel parco Pixinamanna inoltre sono presenti lungo il sentiero attrezzi per poter praticare allenamento a stile libero

sport e svago pixinamanna
Sport e svago pixinamanna

e trascorrere piacevoli pic-nic grazie alle aree riservate

sport e svago www.pulasardegna.it
condividi e seguici:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *